logo

Speciale CORONA VIRUS (Covid-19)

I nostri infermieri risponderanno gratuitamente alle tue domande. Consulta le FAQ, ed inviaci i tuoi dubbi.

In questa emergenza abbiamo aiutato gratuitamente:


107 Pazienti

Domande frequenti

Riportiamo qui sotto le domande e le risposte alle domande piú comuni e frequenti.

  • Le mascherine sono una risorsa preziosa che non deve essere sprecata. La mascherina chirurgica non ha filtri di ingresso per il CoVID-19 pertanto é sconsigliata alle persone sane. Le persone che dovrebbero indossarla pertanto sono:
    1. Persone con sintomi da COVID-19 (soprattutto tosse)
    2. Persone che si prendono cura di malati di COVID-19 o di persone sintomatiche e potenzialmente affette da COVID-19

  • Non sono efficaci singolarmente; devono essere accompagnate dalle altre misure di sicurezza preventive: lavaggio frequente delle mani, starnutire o tossire nell'incavo del gomito e mantenere la distanza di almeno un metro gli uni dagli altri.

    • prima di indossare la mascherina, lavati le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica
    • copri bocca e naso con la mascherina assicurandoti che sia integra e che aderisca bene al volto. (per chi ha la barba l'efficacia della mascherina diminuisce)
    • evita di toccare la mascherina mentre la indossi, se la tocchi, lavati le mani
    • quando diventa umida, sostituiscila con una nuova e non riutilizzarla; in quanto maschere mono-uso
    • togli la mascherina prendendola dall'elastico e non toccare la parte anteriore della mascherina; gettala immediatamente in un sacchetto chiuso e lavati le mani.


    Non utilizzare in modo corretto questi dispositivi può essere piú dannoso che utile.
    Per maggiori informazioni guarda questo video

  • No, la mascherina é monouso.
    Se viene riutilizzata può diventare il primo vettore di trasporto di patogeni se non usata correttamente. Vanno quindi seguite le indicazioni della casa produttrice.

  • Per andare a lavoro, per ragioni di salute o situazioni di necessità ( ad esempio acquistare alimentari). Per provare queste esigenze dovrà essere compilata un'autodichiarazione che potrà essere resa anche seduta stante sui moduli in dotazione alle forze di Polizia. La veridicità delle dichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi.
    Queste misure di sicurezza sono in vigore dal 10 marzo fino al 3 aprile 2020

  • Per informazioni si deve invece chiamare il 1500. Il 112 solo per coloro che pensano di avere già dei sintomi.
    Inoltre sono stati istituiti numeri verdi specifici per ogni regione:

    Piemonte: 800 19 20 20 attivo 24 ore su 24
    Piemonte: 800 333 444 attivo dal lunedí al venerdí, dalle ore 8 alle 20
    Lombardia: 800 89 45 45
    Basilicata: 800 99 66 88
    Calabria: 800 76 76 76
    Campania: 800 90 96 99
    Emilia-Romagna: 800 033 033
    Friuli Venezia Giulia: 800 500 300
    Lazio: 800 11 88 00
    Marche: 800 93 66 77
    Provincia autonoma di Trento: 800 867 388
    Provincia autonoma di Bolzano: 800 751 751
    Puglia: 800 713 931
    Sardegna: 800 311 377
    Sicilia: 800 45 87 87
    Toscana: 800 55 60 60
    Umbria: 800 63 63 63
    Val d'Aosta: 800 122 121
    Veneto: 800 462 340

  • No, essendo una malattia nuova, ancora non esiste un vaccino e per realizzarne uno ad hoc i tempi possono essere anche relativamente lunghi (si stima 12-18 mesi).

  • Certo, é il nostro lavoro! :)
    Clicca quiper prenotare una prestazione

Contattaci per ulteriori dubbi

Cercainfemieri.it è un prodotto di Search For Nurse, Inc.

info@cercainfermieri.it

Your message has been sent. Thank you!
Copyright © 2016 -Search For Nurse, Inc. CercaInfermieri.it | All Rights Reserved |
Cookies policy al seguente link
Privacy al seguente link
Avvertenze di rischio al seguente link